In questa sezione potete consultare una selezione di documenti in materia di sviluppo sostenibile prodotti da Enti e Istituzioni

Circular Economy for a sustainable future 

Le aziende devono adottare modelli di economia circolare per soddisfare le richieste dei consumatori e mitigare i rischi futuri legati alla supply chain. Man mano che i consumatori diventano più esperti ed esigenti in materia di responsabilità aziendale, preferiscono orientare la loro spesa verso chi si impegna in pratiche di economia circolare. Secondo questo report del Capgemini Research Institute, sono più di sette su dieci i consumatori che vogliono adottare pratiche come ridurre i consumi complessivi (54%), acquistare prodotti più durevoli (72%) e conservare e riparare i prodotti per aumentarne la durata (70%).

 

Contrariamente al modello lineare “prendere, produrre, gettare”, l’economia circolare è rigenerativa e mira a separare gradualmente la crescita dal consumo di risorse finite. Per i consumatori questo significa comprare prodotti durevoli, riciclabili o fatti con materiali riciclati, utilizzarli a lungo attraverso manutenzioni e riparazioni efficaci, e minimizzare i rifiuti generati al termine del loro ciclo di vita. Per le aziende significa invece intraprendere azioni come sviluppare prodotti e modelli di business che non producano rifiuti, ridurre l’uso di materie prime e prevedere la restituzione o il recupero di prodotti e imballaggi.Man mano che i consumatori passano dall’interesse per la sostenibilità all’azione concreta, le aziende devono prestare maggiore attenzione alle pratiche circolari nella progettazione dei loro prodotti, investendo di più in questo settore.



 

Relazione sullo stato della Green Economy

Il documento, prodotto dagli Stati generali della green economy 2021, mette in luce e analizza il rapporto tra la transizione green e la trasformazione digitale, i 2 pilastri del Green Deal europeo. L’utilizzo della digitalizzazione è ormai indispensabile  per realizzare i cambiamenti decisi dalla transizione ecologica. Tra i contenuti: digitalizzazione ed economia circolare, risparmio ed efficienza energetica, gestione dei rifiuti e mobilità sostenibile.

La misurazione di alcuni KPIs di sostenibilità delle imprese associate Ibc

IBC ha perfezionato, in collaborazione con PricewaterhouseCoopers, un semplice sistema di misurazione di alcuni indici di sostenibilità delle imprese associate correlati all’emissione di CO2, utilizzo di plastica riciclata e/o riciclabile, consumo di acqua, numero dipendenti, presenza di sistemi di gestione ambientale. In evidenza i primi risultati dell’indagine.

G20 AND THE ITALIAN ECONOMY

Consulta lo studio realizzato da Fondazione Edison e Università Cattolica, presentato in anteprima al convegno IBC “Sostenibilità 2030”. In evidenza i risultati conseguiti dall’Italia nell’ultimo quinquennio pre-covid sotto il profilo della crescita, della produttività e della sostenibilità ambientale.

Sostenibilità ed economia circolare – Comportamenti e attese dei cittadini

Indagine svolta da Ipsos su comportamenti e attese degli italiani in materia di sostenibilità ambientale e sociali.

L’italia e l’Agenda 2030 nell’anno della pandemia

Rapporto 2020 su indicatori sintetici elaborati periodicamente da Asvis, che misurano il percorso dell’Italia verso gli SDGs. In questo documento potrai vedere il posizionamento del nostro Paese rispetto ai 17 Goals.

Come parlare di sostenibilità al vostro CFO

Le strategie di sostenibilità aziendale possono ridurre i costi e generare
entrate, ma molti CFO non credono ancora che possano creare valore.      Questo rende difficile sbloccare le risorse finanziarie interne necessarie per fare un salto di qualità. Tratto da Harvard Business Review Italia, gennaio -febbraio 2021

Il Green Deal Europeo

Il Green Deal europeo è la tabella di marcia promossa dalla Commissioni Europea per rendere sostenibile l’economia dell’Unione. L’obiettivo sarà realizzato trasformando le problematiche climatiche e le sfide ambientali in opportunità in tutti i settori politici e rendendo la transizione equa e inclusiva per tutti.

 Rapporto Brundtland

Il rapporto Brundtland è un documento pubblicato nel 1987 dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo in cui, per la prima volta, venne introdotto il concetto di sviluppo sostenibile.

 

Sei un associato a IBC? Registrati per accedere ai contenuti riservati del sito.